Corsi INTRO - The School Of Tansition

Vai ai contenuti

Menu principale:

Introduzione

Partecipare ad un evento S.O.T., sia esso un Rimuovinario (SOTREM), un Seminario (SOTSEM), un Harvestinario (SOTHAR) o un Ritiro Spirituale (SOTAGAST) che dir si voglia, è proprio una semina, equivale a partecipare ad una doccia di saggezza e conoscenza che prima o poi porterà i suoi frutti.

Anche se lì per lì sembra non spuntare niente dal terreno, apparentemente arido, state pur certi che i semi germoglieranno.
Ogni evento S.O.T., dunque, è un passo avanti verso la Conoscenza e la Liberazione Finale.

Ogni evento S.O.T. aggiunge inesorabilmente un mattone per la ricostruzione dell’Età dell’Oro o, per essere più coerenti con gli insegnamenti della S.O.T., per la Sua manifestazione.

Ogni evento S.O.T., a cui partecipate, non può e non dovrebbe essere considerato una serata come le altre.
Non è una serata tra amici dopo una pizza e prima di un caffè.

Un evento S.O.T. è veramente un qualcosa di spettacolare che vi cambia la vita ogni volta, poiché ogni evento vi stimola e fa risuonare dentro verità ataviche di cui avete dimenticato l’esistenza.

La Scuola non pretende d’insegnare alcunché, visto che, per definizione, Dio è Onnisciente, dunque, tu, dio dimentico, possiedi tutta l’onniscenza, anche se non riesci a recuperarla a causa del problema mnemonico che t’accompagna da vite e vite.


Il compito della S.O.T. è appunto quello di aiutare l’umanità nel recupero della sua memoria, o meglio, aiutare quell’unico Dio dimentico di Sé a recuperare la Sua memoria Divina e guarire dalla malattia chiamata "umanità"!

Qualunque libro, corso o percorso, che dir si voglia, che pretende d’impartirvi della conoscenza dall’esterno è fallace già in partenza, poiché nessuna conoscenza reale può essere impartita dall’esterno, pena, l’aumento della propria massa mentale; ossia, una qualunque conoscenza inserita dall’esterno, senza che la persona ne abbia compreso bene l’origine e la qualità, non fa altro che aumentare il contenuto mentale e, a volte, anche l’ego del ricevente con il danno di ritardare, in tal modo, l’emergere della vera conoscenza divina e della memoria che tutti siamo Dio.

A che vi serve, a mo’ d’esempio, ovviamente,  sapere che ci sono sette chakra?
Li avete visti?
Se li vedete, allora va bene, ma, se non  li vedete, allora accumulate solo conoscenza libresca, pura filosofia per voi, fino a quando non ne farete diretta esperienza.

Semmai, sarebbe opportuno insegnarvi come fare a vedere i sette chakra, piuttosto che insegnarvi che ci sono sette chakra (quando vi va bene, altrimenti ci sono scuole di pensiero che dicono che ce ne sono dodici, quattordici, ventuno, cinquanta e più).

Dov’è la verità in questo caso?

È dentro di te.

Di fatto, ci sono tanti chakra quanti ne riesci a vedere.

Comprendi la sottigliezza di questa affermazione?

La S.O.T., dunque, cura solo quella conoscenza che può e deve manifestarsi dall’interno e, quando propone concetti nuovi, voi ne risentite la risonanza come se li conosceste da tempo; eppure sono nuovissimi, rivoluzionari direi.
Ecco, quando la conoscenza si riverbera dall’interno, vuol dire che stiamo lavorando bene.
Vuol dire che abbiamo stimolato le corde giuste affinché la memoria divina incominci a riaffiorare.

Il Devastavismo® devasta tutto ciò che s’interpone tra voi, la vostra memoria divina e quella umana che vi tiene prigionieri in una vita da Fantozzi o da Mr. Bean.
La vita scialba di un Mario Rossi o di una  Maria Rossi, che tutti i giorni vanno a timbrare il  cartellino, non s’addice a Dio, sia pur dimentico.


Smetti di fare la sguattera!
Smetti di fare la vittima!
Sei un uomo, una capra o una gallina?
Apri gli occhi.
Orsù, svegliati!


Alzati e combatti al nostro fianco la più grande battaglia contro l’ignoranza che sia mai stata combattuta nella storia dell’umaintà.

Fallo ora, perché il premio è troppo grande per restartene seduto a guardare.

Pettinare le bambole e filare e sfilare la tela come Penelope non si addice a te che sei Dio!

Unisciti a noi!

FORZA!

Che aspetti?!


Con Amore

a t m a j a y





Torna ai contenuti | Torna al menu