TLP - The School Of Tansition

Vai ai contenuti

Menu principale:

L’Età dell’Oro,
la S.O.T. -  The School Of Tansition®,
LSL – L’Uomo Scopre L’Uomo
Il TLP  – The Timeline Path®,
e la nascita del Devastavismo®.

D: Atmajay, mi parleresti un po’ di LSL in concomitanza con il TLP® ed il Devastavismo®?

R: LSL veicola Luce allo stato puro e funge da locomotiva per un qualcosa di inimmaginabile per il genere umano. Lo posso affermare senza ombra di dubbio.
Affermo la potenza di tale testo, nonché di quelli a venire, perché conosco il contenuto di tutto il TLP® (The TimeLine Path) ed è più grande della più grande montagna che sia mai esistita sulla faccia della Terra.

Il TLP®, ossia il sentiero a ritroso lungo la linea del tempo, è il sentiero spirituale d cui LSL funge da apripista.

Il TLP® è paragonabile all’Himalaya del terzo millennio.

D: Come mai si chiama il "Sentiero della Linea del Tempo"?

R: Il TLP® si chiama così perché per ricostruire l’Età dell’Oro non è necessario andare avanti nel tempo; non serve guardare o sperare nel futuro ed eseguire ricerche su ricerche, spendere denaro, tempo ed energie come stanno facendo tutti gli scienziati oggi. Tutto è già stato scritto. Tutto è già stato scoperto. Tutto è già stato sperimentato. Tutto è già stato donato dall’Intelligenza Divina all’uomo sin dall’inizio dei tempi.
Non c’è più nulla da scoprire, ma da riscoprire.

Per far ciò è necessario procedere a ritroso nella linea del tempo per arrivare ad un periodo particolare della storia dell’uomo.
Un periodo durato 1,728, 000 anni e terminato circa 869,000 anni fa.

D: Di che periodo si tratta?

R: Si tratta di un periodo davvero speciale. Il Treta yuga.
Un periodo di pura Luce, di pura magia dove tutto, ma proprio tutto era possibile.

Il Treta yuga. L’era dei Rishi Muni, gli antichi saggi veggenti dell’India. L’era di Rama, di Sita e di Hanuman. Un periodo meraviglioso dove scienza e spiritualità erano tutt’uno.
Pensa, il termine sanscrito "shastra", che oggi viene tradotto come testo religioso, a quei tempi era né più né meno che sinonimo di scienza!
Eh già, perfino nella terminologia dell’epoca scienza e spiritualità non differivano per niente.
Io, personalmente, ho potuto avere un assaggio, durato appena quattro secondi, di quel periodo meraviglioso. Non ci sono parole per descrivere la bellezza della natura. Essa vibrava ad una frequenza così alta che alberi, piante e fiori tutti sembravano avere una loro consapevolezza. Tutto vibrava di vita pulsante. Tutto emanava una sua luce interiore. Tutto era consapevolezza, Luce e Amore Infinito.
Ah…che paradiso!

D: ma come faremo a ritornare a quel paradiso di cui tu parli?

R: non preoccuparti, nulla è andato perso. Tutto è rimasto lì dormiente. Bisogna solo riportalo in auge e, soprattutto, bisogna sapere come fare.

D: Come fare?

R: Il come non è un problema. Abbiamo tutte le istruzioni necessarie per farlo. Semmai è il quando che mi preoccupa un po’,  visto che per realizzare tale, diciamo, utopia, è assolutamente necessario cooperare tutti come un singolo ed unico individuo.
Per far ciò è necessario, adesso più che mai, mettere da parte le proprie credenze personali, le proprie convinzioni, i propri preconcetti e, soprattutto, il proprio ego per far spazio alle nuove e sconvolgenti informazioni che il Devastavismo® sta per veicolare, oltre che per poter lavorare assieme come un’unica entità d’Amore Puro ed Incondizionato.

D: Non bastano tutti i testi spirituali che ci sono adesso sulla Terra per far ciò?

R: Vedi, la Bibbia, il Corano, lo Zenda Avesta, la Bhagavad Gita ecc. sono lì da millenni, eppure la gente non è cambiata per nulla: le guerre sono ancora lì, l’odio, l’inquinamento, la violenza e l’orrore sono ancora lì. La fame nel mondo è ancora lì. Le malattie sono ancora lì.

D: Come mai?

R: Perché tali testi, sebbene utili, sacri ed elevati ed elevanti spiritualmente, di fatto, non sono aggiornati ai tempi nostri!
Abbiamo fatto progressi da gigante nel campo tecnologico, ma il livello spirituale non è progredito di pari passo con il livello scientifico; il risultato di ciò è che adesso siamo come dei bambini di tre anni, spiritualmente parlando, con una bomba atomica in mano!

D: Dimmi una cosa. Ho saputo che nel libro LSL ci sono molte fotografie di Sai Baba e in più sembra che tu, in qualche modo, abbia un costante dialogo con la Sua persona, chiedendo, di volta in volta, informazioni e spiegazioni varie.
Posso chiederti cosa c’entra Sai Baba con tutto ciò?

R: Sai Baba è a tutti gli effetti il fondatore nonché il sostenitore di tutto il TLP® e la filosofia devastavista.
Il Purna Avatar, Incarnazione Divina plenipotenziaria, è già sceso due volte sulla Terra durante il kali yuga (quest’era d’ignoranza, oscurità e dolore) per devastare tutto ciò che ristagna e imputridisce.
Molti non se ne sono neanche accorti.
Altri hanno semplicemente ignorato la cosa.
Altri ancora Gli sono andati contro, piuttosto che incontro, e solo un gruppo d’anime pronte spiritualmente l’hanno riconosciuto e l’hanno amato.

D: Accadde lo stesso con Gesù!

R: Eh già, la storia si ripete, nevvero?
Bisogna, tuttavia, specificare che, sebbene il primo testo del Devastavismo® mostri foto di Sai Baba e quant’altro, non si tratta, in realtà, di un libro di o su Sai Baba.
Si tratta di un libro sulla vita.
Un libro che parla di te, di me, di tutti noi e come ci rapportiamo erroneamente l’un l’altro e alla vita stessa.
LSL ci mostra come la nostra visione personale del mondo e della vita siano distorte e ciò porta, di conseguenza, a creare una realtà esterna anch’essa distorta, solo che noi non ce ne accorgiamo e prendiamo per buono ciò che ci capita, senza comprendere che, in realtà, ciò che ci capita è sempre e solo creato da noi stessi, dal nostro modo di emanare pensieri, desideri e considerazioni varie.

D: Va bene, allora si può affermare che LSL interessa solo la gente che è dedita alla vita spirituale, non è così?

R: No, LSL interessa tutti, perché non esistono la vita spirituale e la vita materiale. Esiste la vita, e la vita riguarda tutti quelli che respirano, pensano e camminano.
LSL parla di vita e, dunque, interessa ciascuno di noi nel più profondo del nostro essere.
Prova a leggerlo e ti accorgerai che è uno dei libri più profondi che possano mai essere stati scritti.
Ti dico ciò a cuor sereno, rischiando anche d’essere tacciato come persona piena di ego, ma ciò non può essere, visto che l’intero LSL non è farina del mio sacco.
Non sono io che l’ho scritto. Semmai ho funto da scrivano o, se vogliamo, da semplice antenna, tirando giù dall’etere ciò che mi veniva di volta in volta comunicato.
Non ho nessun merito se non quello di aver mosso la penna. Ah Ah Ah
Non sono certo io che devo convincere il lettore. Basta leggere il testo e capirai da solo tutto ciò che c’è da capire. Intuirai, poi, l’importanza di tutte le altre informazioni che stanno per raggiungerti attraverso i testi successivi.

D: Hai detto che il Devastavismo® serve per rimuovere il ristagno che c’è in giro.
Come mai la situazione odierna tende al ristagno?

R: Il fatto è che la gente si è talmente abituata al dolore, al brutto, alla puzza, al ristagno e alla sofferenza che adesso considera come buono ciò che, invece, è maleodorante, allo stesso modo in cui si considera buono un formaggio che puzza di rancido e che, in effetti, è in piena putrefazione.
Se si considera buono il gorgonzola, allora nessuno se ne libererà mai.
Se un malato si ritiene sano, non andrà mai a farsi curare.
Se si considera "ok" lo stato attuale delle cose, chi mai sarà capace di cambiare la situazione mondiale?
Il Devastavismo® è nato per questo.

D: Già!

R: Conosci la data di nascita ufficiale del Devastavismo®?

D:
No, dimmi, qual è?

R: il 21.12.2012!

D: Cosa, cosa?

R: Il 21.12.2012, data memorabile sulla quale sono stati scritti libri su libri, è trascorso senza che apparentemente nulla sia accaduto.

D: Già, la gente si aspettava un’Ascensione di massa, un Salto Quantico o un cambiamento drammatico che avrebbe portato sulla Terra la tanto attesa Età dell’Oro, ma non è accaduto praticamente nulla!
Tutto sembra come prima o anche peggio di prima.

R: Eppure qualcosa è accaduto! L’evento è passato inosservato, almeno fino ad ora, ma ti assicuro che è accaduto qualcosa e l’Età dell’Oro ha avuto ufficialmente il suo inizio, anche se la gente non se n’è accorta.
Pensa, LSL è nato proprio il 21.12.2012, data che, come tutti sappiamo, indica la fine dell’era oscura e l’inizio dell’Età dell’Oro. La cosa, ovviamente, non è stata voluta, ma è "capitata".

D: Che coincidenza?

R: Tu credi?
Senza dubbio, si può affermare che la pubblicazione del libro LSL segna ufficialmente la nascita dell’Età dell’Oro. Esso è il primo "libretto d’istruzioni" su come, quando e perché costruire la Golden Age.
Così, con la nascita di LSL nasce ufficialmente il Devastavismo®, nel senso che per la prima volta si rende disponibile al pubblico.

D: Oh, adesso capisco! Interessante!

R: Così come un frutto si forma e cresce a partire dal suo interno e non viceversa, allo stesso modo è necessario partire da se stessi prima, per poi costruire l’Età dell’Oro fuori.
LSL è il libro che aiuta a costruire il paradiso interiore. Questo è il primo passo. Assolutamente necessario. Senza la pace interiore, non è possibile creare pace esteriore, ne convieni?

D: Ci sono in programma altri testi dopo LSL?

R: Dopo LSL altre istruzioni ancor più dettagliate e di vitale importanza saranno offerte al genere umano attraverso la collana di testi e musiche a 432Hz denominata TLP®.

D: Potresti accennarmi qualcosina in proposito?

R: Certo! Delle composizioni musicali a 432Hz dovrò parlartene in un altro momento. Esse sono importanti tanto quanto i libri, poiché lì dove non riusciranno ad arrivare le parole, ci riuscirà la musica, linguaggio universale per eccellenza.
Per quanto riguarda, dunque, i testi letterari, ti dico che, dopo aver aiutato il lettore a prendere coscienza di tutti i trabocchetti dell’ego sottile, apportandovi conseguentemente rimedio, tramite le istruzioni contenute in LSL, seguirà un secondo libro, preziosissimo, che aiuterà l’uomo a sviluppare la propria spiritualità fino a raggiungere vette di un’altezza inverosimile.

Ecco quindi che apparirà, come per incanto, un terzo libro che svelerà al lettore tutti i segreti che la vita ha celato dietro ogni simbologia. Appreso tale linguaggio, quello dei simboli intendo, si sarà poi capaci di entrare in sintonia con la parte più recondita della natura e della vita stessa dopo, ovviamente,  essere entrati in sintonia con la parte più profonda di sé attraverso LSL ed il lavoro di ricerca interiore.
Ecco che finalmente, come per incanto, appariranno altri due testi che riveleranno all’uomo Il concetto di Custodia Planetaria in tutto il suo splendore e magnificenza. Questi ultimi due testi aiuteranno ognuno di noi a ricostruire definitivamente il paradiso all’esterno di noi.

D: Cavolo, che programmone! Interessantissimo!

R: aspetta, la lista non è ancora finita!

D: C’è dell’altro? Noooooo! Davvero?

R: Davvero! Ci saranno successivi testi pregiatissimi che ci sveleranno una conoscenza infinita ed inimmaginata. Segreti ai quali l’essere umano fino ad oggi non ha mai avuto accesso.

D: Puoi accennarmene qualcuno?

R: Ti dico solo che tutto è possibile, secondo il Devastavismo®, e niente è impossibile. L’unica condizione sine qua non per far avverare l’impensabile è, e sempre sarà, quella di lavorare tutti insieme come una singola unità al fine di mutare e trasmutare la mente collettiva, orientandola per sempre verso un mondo ed un paradigma da alcuni definito come Quinta Dimensione.
Si tratta di un lavoro monumentale, colossale direi.

Non so neanche come potrò portare avanti tutto ciò né so perché mai Baba abbia affidato alla mia persona un compito del genere così arduo, sebbene interessante ed eccitante. È pur vero che qualcuno doveva pur farlo e, dunque, la patata bollente questa volta è toccata al sottoscritto. Comunque sia, so che la Forza e la Grazia Divina sono con me e con tutte le anime di Luce che assieme a me abbracceranno questa causa Divina.

D: Oh mamma! Adesso mi hai proprio incuriosito. Dimmi di più, ti prego, sul Devastavismo®.

R: E va bene, ora ti rivelo una cosa.
Qualche tempo fa feci un sogno molto chiaro e nitido dove Sai Baba, vestito di bianco, mi diceva:

<<Io sono venuto per devastare lo status quo!
Le tue opere, d’ora in poi,
saranno la base di una filosofia importantissima
denominata
Devastavismo®>>.

Il termine Devastavismo® non esisteva prima che Sai Baba stesso lo coniasse in sogno.

Il Devastavismo® rappresenta, dunque, il principio distruttivo di Shiva che interviene ogniqualvolta che qualcosa ristagna a tal punto da interrompere il naturale flusso dell’evoluzione umana verso la Luce e la Beatitudine Eterna.
Per tutta la sua vita Satya Sai Baba ha lavorato incessantemente per ripristinare i cinque valori umani quali Verità, Rettitudine, Pace, Amore e Non Violenza.
Certo, se ci si guarda intorno, si osserva che ancora ci sono guerre, odio, violenza, incomprensione, arroganza ecc.; verrebbe quasi da pensare che il lavoro compiuto da Sai Baba sia apparentemente nullo, ma, di fatto, non è meno nullo, in apparenza, del lavoro di un contadino dopo aver piantato i suoi semi.
Certo, per un po’ sembra che nulla sorga dalla terra. Sembra quasi che quel contadino abbia sprecato tempo, denaro e lavoro, ma dopo qualche mese ecco il miracolo.

Sai Baba è venuto prima come Shirdi Sai Baba, per arare il terreno in preparazione all’Età dell’Oro; poi come Satya Sai Baba, per piantare i semi di quell’Età Aurea e, infine, verrà presto come Prema Sai, per raccogliere le messi dell’Amore Infinito e Incondizionato. In quel preciso momento l’Età dell’Oro sarà per sempre stabilita sulla Terra e nel cuore degli uomini.
Satya Sai Baba se ne andato fisicamente, purtroppo, ma, eureka, uno dei Suoi semi è già germogliato!

D: È germogliato? Dove?

R: Proprio dentro il mio cuore!

D: Ecco dove Sai Baba ha piantato i suoi semi d’Amore: nel cuore dei Suoi devoti!

R: Già, e Il Devastavismo® è, secondo me, il germoglio più bello, il primo, il più forte, importante e imponente che sia mai stato piantato da Dio.
Esso contribuirà a cambiare, CAMBIARE ed ancora CAMBIARE la situazione dentro ed attorno a noi.
Certo è che, sì, il seme è diventato germoglio, ma il germoglio va protetto finché è piantina e va protetto con recinti e cure speciali SOPRATTUTTO ALL'INIZIO quando c’è ancora il pericolo che capre, lepri, scoiattoli nonché bruchi ed insetti vari possano nutrirsene e distruggerlo.

All’uomo spetta la protezione di tale piantina fino a quando diventerà un albero immenso forte e potente capace di dare ombra a tutti, anche a chi ha cercato di distruggerlo sin dall’inizio.
L’amore di un albero è incondizionato, poiché dà ombra a tutto e tutti indipendentemente da casta, posizione sociale, credo, età e simili.
Noi siamo, dunque, i contadini che devono aver cura del Devastavismo® ancora pianticella.
Ogni lettore, studioso e/o simpatizzante di buona volontà lo è!

Per quelli che diventeranno i custodi del Devastavismo®, abbracciandone la Sua causa e la Sua filosofia, c’è una promessa importante…Esso porterà tutti verso una custodia più grande: la CUSTODIA PLANETARIA!

Il Devastavismo® può, con certezza, essere considerato patrimonio spirituale dell’umanità, perché i segreti che andrà via via a rivelare sono di capitale importanza e drammaticità:

la rivelazione dell’unica fonte energetica pulita, gratuita, eterna e divina,
la cura di tutte le malattie,
l’eliminazione della morte,
della vecchiaia,
della povertà
e del dolore.

Il segreto e la decodificazione di tutti i simboli più potenti appartenenti alle più grandi religioni, alle scuole esoteriche, ma anche la decodificazione dei simboli in natura così come la decodificazione della simbologia inerente al corpo umano nonché del suo vero utilizzo in quanto veicolo dello Spirito per navigare nel piano terrestre.

Nessuno, di fatto, sa come utilizzare veramente il corpo umano.
Il corpo fisico, con emozioni, mente, intelletto e Anima, ha uno scopo ben preciso.
Si tratta di un super computer biologico/spirituale dalle capacità immense, infinite, inimmaginate.

La gente oggi va pazza per i computer d’ultima generazione, ma se solo sapesse di cosa è capace la mente umana, smetterebbe di gingillarsi con gli iMac, gli iPad, iPod o iPhone, che dir si voglia, che sono la Barbie ed il Big Gym del genere umano neonato e, abbandonati tali giocattoli, smetterebbe di pettinare le bambole ed incomincerebbe a fare sul serio.

Il Devastavismo® devasta ciò che noi pensiamo sia il tutto, in maniera da liberarci dal nostro tutto e donarci il vero TUTTO:

la creazione di un nuovo mondo,
una Nuova Terra,
un nuovo essere umano (divino in tutta la sua bellezza e magnificenza).

Il Devastavismo®, se ben curato e diffuso, andrà a intaccare direttamente la mente collettiva, la parte più coriacea intendo, quella cioè che continua ad affermare prepotentemente il vecchio paradigma di terza dimensione, creando, di fatto, una realtà tridimensionale dove la separazione la fa da padrona.

Con il TLP® si va ad agire proprio alla base d’ogni problema, dolore, guerra, sofferenza e separazione; si agisce, infatti, direttamente sulla mente collettiva trasmutandola!

Non c’è bisogno di organizzare marce, scioperi, battaglie e conflitti vari. Si può cambiare la realtà circostante standosene comodamente seduti sul divano di casa propria, seguendo diligentemente le istruzioni del TLP® ed il gioco è fatto!
Questo è il solo modo per portare il paradiso sulla Terra definitivamente.

D: In molti ci hanno provato in precedenza, ma non ci sono riusciti!

R: In molti ci hanno provato in precedenza e non ci sono riusciti perché non possedevano, di fatto, le conoscenze di cui noi, custodi planetari esordienti, siamo in possesso ora:
non possedevano il Devastavismo®!

D: Cavolo!

R: Vuoi saperne di più?

D: Certo!

R: Bene, ti dico che con il libro successivo a LSL, di prossima pubblicazione nonché il meraviglioso workshop annesso, il Devastavismo® arriva fino a far sperimentare a ciascun partecipante la visione diretta della propria Anima!!

D: ho inteso bene?

R: Sì, hai inteso bene!

D: È uno scherzo, vero?

R: No, non è uno scherzo, è la pura verità!
Non ha senso parlare di Sé Superiore, di Anima o Atma, che dir si voglia, senza poterLa sperimentare, ne convieni?
Si tratta della nostra vera essenza, perché non dovrebbe essere, dunque, sperimentata qui e ora seduta stante?
Questo è ciò che veramente accade durante i nostri seminari: si sperimenta la propria Anima e da subito.
Non c’è un solo partecipante ai nostri workshop che in cuor suo possa affermare di non aver sperimentato la presenza della propria Anima.
Una volta sperimentata l’Anima, allora tutto il lavoro che segue, al fine di ottenerne la Realizzazione Finale, non è campato in aria, ma concreto.
Si dice che per sperimentare la propria Anima bisogna diventare dei Realizzati in vita.

La cosa, per nostra esperienza, non è per nulla vera!

Si può e si deve sperimentare la propria Anima qui e adesso. Ciò darà forza per condurre un lavoro spirituale quanto più intenso possibile che, però, questa volta, si basa su fatti concreti e non su concetti filosofici di cui fino ad ora non si e potuto verificarne la veridicità se non attraverso l’esperienza altrui, cioè di chi ha raggiunto la Realizzazione in vita.

Perché mai dovremmo intraprendere un lavoro spirituale, lungo e faticoso, solo basandoci sull’esperienza altrui?
No! Noi, nel nostro caso, partiamo dalla fine: prima si vede la propria Anima e poi si lavora per far sì che tale esperienza si fissi per sempre nei nostri corpi sottili e non.

D: Se volevi stupirmi con degli effetti speciali, bene, ci sei riuscito! Non ho parole!

R: Questo è Amore allo stato puro e vogliamo condividerlo con tutti gli esseri umani, cari fratelli e compagni di viaggio sul Pianeta Terra.

D: Per quel che ne so io, nessuna scuola spirituale era mai riuscita a far vedere l’Anima di ciascuno da subito.
Come mai?

R: Per il semplice motivo che tutti pensavano fosse una cosa difficile, impossibile nonché assurda, quando, invece, è facile e semplice come bere un bicchier d’acqua.
La visione della propria anima è talmente facile e ovvia che abbiamo perso di vista il come e il perché e siamo arrivati al punto che non riusciamo a vedere la nostra Anima pur essendo Essa la nostra vera natura, così come orecchio e naso non riescono mai a incontrarsi, pur essendo molto vicini l’un l’altro.
Noi, invece, siamo riusciti a farli incontrare!

Tutto ciò che ho affermato fin qui sembra utopistico, sembra una favola o una storia di fantascienza e, di fatto, lo è per un certo verso, ma solo per adesso: sta a noi trasformare quella fantascienza in una fantastica scienza e vivere per sempre in paradiso qui, ora su questo pianeta bellissimo oltre ogni dire!

Ci siamo spinti fino a questo punto: più di cosi non si può!

Con Amore


a t m a j a y

Torna ai contenuti | Torna al menu