VEDA - The School Of Tansition

Vai ai contenuti

Menu principale:

I VEDA: manuale operativo del computer uomo

Bābā: Come vi ho già detto, i VEDA non hanno niente a che fare con la religione o la cultura indù.
Certamente posso affermare che l'induismo ha pienamente inglobato gli insegnamenti dei VEDA in sé, ma, se vogliamo essere proprio chiari, vi dico che i VEDA sono IL LIBRETTO DELLE ISTRUZIONI DEL GENERE UMANO.


I VEDA altro non sono se non il MANUALE OPERATIVO DEL COMPUTER UOMO!
Perciò, è impossibile continuare ad ignorarli!

...Dio non vi ha gettati sulla Terra e poi vi ha detto:

“Grattatevela da soli adesso!”

...Gli scienziati tentano ancora di scoprire molti segreti che, invece, nei VEDA sono già stati rivelati!
Studiando i testi vedici ed ottenendo la grazia divina, potreste apprendere come controllare positivamente tutte le forze della Natura o, per essere più coerenti con quanto in precedenza affermato, potreste apprendere ad entrare in totale armonia e sintonia con Essa e potreste, persino, ribaltare tutte le leggi della Fisica fino ad ora conosciute.

Vi vantate tanto della vostra scienza, ma, in confronto a ciò che è nascosto nei VEDA, quella che voi oggi chiamate scienza diventa “NEscienza” e chi si ostina a seguire i dettami di tale "NEscienza", senza tener conto, invece, dei parametri e delle verità fondamentali proposte nei VEDA, allora entrerà nel campo della “DEFIscienza”.

La Ricerca Interiore è più che mai necessaria, se volete procedere in questo senso, così come è necessaria al fine d'interpretare correttamente i VEDA, e sottolineo correttamente, poiché, man mano che la mente comincerà a ripulirsi di tutti i suoi vâsanâ e samskâra (impressioni e desideri sottili), ecco che, dall'interno stesso del vostro essere, tutte le verità vediche, finalmente, verranno a galla. A quel punto, il "libretto delle istruzioni del computer uomo" non sarà più scritto in una lingua per voi pari al cinese o all'arabo, ma in ogni altra lingua che si conosca. Allora, e soltanto allora, ci potrete comprendere qualcosa di questo stranoe meraviglioso macchinario che è l'essere umano ed il suo rapporto con l' intero universo.


(Brano tratto dal libro "L'uomo Scopre L'uomo" cap. 63 pag. 364)



L’intera Creazione non è altro
che la parte visiva dei VEDA.


Bābā: I testi vedici sono come delle formule matematiche che, se immesse in un computer, danno una risultante grafica.
Lo stesso vale per quel che riguarda l’universo che è, né più né meno, la rappresentazione grafica e tridimensionale del contenuto dei VEDA.
Osservando e studiando, dunque, l'universo, si possono trarre le stesse verità, e pervenire alle stesse conclusioni, contenute nei testi vedici.
L’universo visibile, però, rappresenta solo una piccolissima parte delle verità vediche.

Siccome i VEDA sono a più livelli d'interpretazione, ecco che Essi rappresentano anche altre realtà multidimensionali.

Ha mai la scienza ufficiale, tranne la Fisica quantistica, ovviamente, considerato l’ipotesi di mondi a frequenza più elevata, rispetto al piano fisico, e, quindi, invisibili ad occhio umano? No!
Eppure, ben si conoscono i raggi infrarossi ed ultravioletti e tutti sanno che non sono visibili ad occhio nudo!
I raggi x vengono utilizzati quotidianamente e, tuttavia, non si vedono!
La radio, la TV, tutto funziona grazie a delle onde invisibili; non vi dice nulla ciò?
È la Natura stessa che sta cercando di insegnarvi qualcosa; sta cercando di farvi comprendere l’esistenza di mondi sottili ed invisibili; e vi dirò di più: è assolutamente possibile entrare in contatto con questi universi paralleli, bisogna solo sapere come fare!

Atmajay: E ce lo insegni Tu, adesso?

Bābā: Non è una verità che può essere percepita con le orecchie; la parola non la può esprimere, ma può essere intuita col cuore e, quindi, padroneggiata.

A: Ma come?

B: Amico mio, i VEDA sono la soluzione di tutto!
I VEDA senza tempo, senza età!
Questi testi sono da ritenersi i più sacri al mondo, perché sono Aporousheya, vale a dire, non hanno Purusha, non hanno creatore! Sono Essi stessi Creatore e Creazione!
Non hanno né inizio né fine!

I VEDA sono eterni!!

Si sono spesi anni ed anni di studio per decodificare tutto il genoma umano, quando, invece, esso è già tutto decodificato nei VEDA!
Si sa come raggiungere la Luna e per esplorare lo spazio si stanno spendendo un sacco di soldi ed energie che sarebbero, invece, meglio spesi, se impiegati per alleviare la fame e la miseria nel mondo.
Le ricerche che portano avanti i vostri scienziati sono, quindi, uno spreco di tempo e denaro, poiché nei VEDA tutto, ma proprio tutto è scritto.

A: Se ciò è vero, allora perché nessuno li studia seriamente?
Perché mai nessuno si è accorto di un simile tesoro?


B: L’ignoranza è dura a morire, come lo è l’ego e l’orgoglio!

I VEDA sono la matrice di tutti gli universi, cioè a dire che, senza di Essi non ci sarebbe Creazione e questo, non solo a livello del piano fisico, ma, assolutamente, a tutti gli altri livelli!

A: Stando così le cose, perché si continua a rinviare lo studio di questi testi estremamente sacri e potenti?

B: Il fatto è che, come il piano fisico non rivela direttamente gli altri mondi più sottili, così neanche i VEDA lo fanno.
Quando leggi, ad esempio, il Rig Veda, ti sembrerà di leggere una storiellina banale; tuttavia, devi stare ben attento a non farti confondere, perché dietro quella semplice storiellina si nasconde forse il potere distruttivo dell'atomo, la capacità di volare, di passare attraverso i muri, fino alla scienza della Liberazione stessa!

Non è quello che si legge nei VEDA che è importante, ma quello che NON vi si legge!
Comprendi?

A: Beh, insomma...

B: Seguimi.
Come sarebbe assurdo mettere nelle mani di un bimbo di tre anni una bomba atomica, pronta per essere detonata, allo stesso modo sarebbe assurdo che i VEDA rivelassero apertamente tutte quelle verità che, se messe in mani sbagliate, porterebbero alla totale distruzione dell'intera Creazione.

A: Sì, fin qui ci arrivo.

B: Beh, ma cosa c’è da comprendere oltre?

È ovvio, dunque, che, se si vuole conoscere tutti i segreti dell’universo, bisogna non solo studiare i VEDA, ma impegnarsi in una sadhana (pratica spirituale) così forte tanto da purificare il proprio intelletto fino al punto di riuscire a comprendere chiaramente anche, e soprattutto, ciò che i testi vedici tengono gelosamente nascosto agli occhi del profano e dell'ignorante spirituale.

E poi, lasciamelo dire, benché ci siano scienziati e professori con tanto di lauree, master e P.H.D., si tratta pur sempre d’analfabeti spirituali, poiché lo scindere la scienza dalla conoscenza spirituale equivale allo scindere le molecole dell’acqua in idrogeno ed ossigeno che, come tali, non possono più dissetare nessuno!

La scienza, da sola, non disseta, così come la ricerca spirituale, condotta su basi non scientifiche, non disseta.

Non è spiritualità, infatti, basarsi su concetti New Age o su libri scritti da gente spiritualmente non Realizzata che consiglia mille ed uno visualizzazioni pressoché inutili e cose del genere.

Oggi la gente va pazza per il channeling e, soprattutto, per quei movimenti New Age basati completamente sulle canalizzazioni di un singolo che dice di essere il tramite di questo o quell’altro angelo, maestro o arcangelo che sia.

D’accordo, tutto fa brodo nell’universo di Dio, ma tu, sì, proprio tu che sei assetato di conoscenza e di spiritualità, cosa usi come mezzo per discriminare se tali insegnamenti canalizzati siano, poi, del tutto veri o meno?

Quale mezzo usi per discernere se il canale, o l’entità canalizzata, siano genuine e non t’arrechino, invece, un danno a livello d’avanzamento sul sentiero della Liberazione?

Guarda che ci sono in giro certe bestialità, tipo che il ripetere “Ah, Ah, Ah” vi libera o che il visualizzare questo o quello vi porta alla Moksha (Liberazione) oppure che ogni parola è un mantra, quindi, ogni frase può essere utilizzata con un certo potere mantrico.
Ma se fosse così, allora quale sarebbe l’utilità di definire un qualcosa con il termine di mantra!
Se una simile definizione esiste, è per distinguere una parola dal potere mantrico da una che, invece, mantra non lo è affatto.
Logico, vero?

Se vi piacciono così tanto le canalizzazioni, allora perché non rifarsi direttamente ai testi canalizzati per eccellenza?

A: I VEDA!

B: Appunto, i VEDA!

E vi dirò di più!
Per tutte le canalizzazioni moderne, il più delle volte, per non dire sempre, il soggetto che funge da canale non è assolutamente un rishi muni (saggio realizzato), non ha raggiunto, cioè, la benché minima Realizzazione in vita (e questo lo potete constatare da soli)!

Ci sono dei corsi e dei video in cui queste persone, canalizzando, apparentemente, determinate entità disincarnate, incitano la gente a compiere assurdità quali bere vino, mangiare carne e Dio solo sa cos’altro.
Il peggio è che danno una spiegazione, a detta loro, scientifica di quel modo d’agire e fare, spronando, così, tutti i propri seguaci ad accettare acriticamente quelle truci teorie fino a compiere, senza troppi scrupoli, oscenità di vario genere!

...Non sapete che gli animali non vanno minimamente toccati, poiché essi hanno un loro speciale karma da scontare sulla Terra e non sono fatti per cibarsene?!

La coerenza è tutto quello che c’è in un serio cammino spirituale.

...La ricerca scientifica, di cui molti oggi vanno orgogliosi, è solo una chimera! Serve unicamente a spillare denaro alla gente!

I VEDA vi sono stati donati proprio per evitare sprechi di tempo e di denaro. Tutta la conoscenza è in Essi contenuta, senza riserve!

I VEDA servono affinché l’uomo possa vivere una vita felice e senza troppe difficoltà, in modo da potersi dedicare totalmente alla ricerca del Sé: questa è l’unica vera ricerca che l’uomo dovrebbe condurre.
Altro non serve.

Tutto il resto vi sarà dato in più!


(Brano tratto dal libro "L'uomo Scopre L'uomo" cap. 68 pag. 401)


Con Amore

a t m a j a y












Torna ai contenuti | Torna al menu